• Facebook - White Circle

ISCRIVITI AGLI AGGIORNAMENTI

©  Roberto Binda 2016 - Web design: neretto  - 

Catherine Graindorge / Hugo Race

19/02/2017

LONG DISTANCE OPERATORS (Sub Rosa) CD

 

A distanza di quasi cinque anni dal sorprendente album d'esordio "The Secret us of All"si rinnova la collaborazione tra la violinista belga Catherine Graindorge e il chitarrista australiano Hugo Race, prendendo in questa occasione la strada di un lavoro interamente pensato a quattro mani. Se il disco precedente vedeva infatti Catherine costruire in completa autonomia le sue suggestive astrazioni melodiche armata solo di violino, archetto, effetti a pedale e campionatore in questo nuovo "Long Distance Operators" sceglie la strada del dialogo con la chitarra di Hugo Race e il risultato é un percorso sorprendente tra le pieghe dell'anima. Un'anima divisa, dove l'elettronica si prende uno spazio ampio d'azione fin dall'attacco spaziale di Forever Lost, stratificazioni di suono sottolineate dalla profonda voce di Hugo Race pronte a sciogliersi in una struggente melodia. La meravigliosa Brother Sister riesce magicamente a far convivere riverberi chitarristici dal sapore desertico con la musica sacra rinascimentale centro europea. L'eterea eleganza neo classicista di Immortality e le notturne ossessioni organistiche di Night Unreal sono le due facce di un disco che non ha il timore di accostare l'oscurità alla ricerca di un'elevazione. Gli sterminati paesaggi del nord di On Ice e quelli siderali di I Call On You o ancora l'esoterica world music di By Stealth, chiusa da un violino dal sapore caucasico e da un pianoforte romantico rappresentano il cuore pulsante del disco che si aggrappa forte alla forma canzone quando sembra farsi troppo sfuggente (As It Seems in Long Distance). Blind Faith viaggia ancora ai confini tra Asia e Europa prima che la vastità del cielo richiami a se il nostro sguardo suggerendoci con Stones From Heaven una prospettiva molto più ampia della semplice esperienza sensibile, fatta di elementi spesso instabili e accidentali, invitandoci a cogliere l'essenza vera delle cose, oltre i naturali cinque sensi a nostra disposizione. "Long Distance Operators" é un disco importante che riesce a cogliere in profondità  tanto l'importanza del tempo che viviamo quanto la possibilità di un futuro nel quale sperare, semplicemente servendosi del potere dell'immaginazione per afferrare l'inafferrabile.

 

 

 

Please reload

Le novitá di
questa settimana!

Emma Frank

08/01/2019

1/3
Please reload

POST RECENTI
Please reload

ARCHIVIO
Please reload