AM_logo_NEW_orangeORIZ.png
ARGONAUTA_logo_orange1.gif

Ikarus


CHRONOSOME ( Ronin Rhythm Records) 2016 CD-LP

Il pianista svizzero Nik Bärtsch ha cercato nel tempo di far convergere le sue passioni musicali e i talenti con cui entra in contatto sulla sua etichetta personale Ronin Rhythm Records.

E' il caso di Ikarus progetto che coinvolge il batterista zurighese Ramon Oliveras, del Jazz trio Punkt3, il pianista Lucca Fries del Duo Hely, il bassista Moritz Meyer e le due creative voci di Stefanie Suhner e Andreas Lareida. "Chronosome" é il successore del promettente esordio "Echo", insieme di colore e corpo (Cromosoma) nel tempo (Chronos), ibrido affascinante di Jazz mutante, minimalismo e sperimentazione vocale, affascinante idea di esplorazione di una possibile evoluzione musicale tramite due fattori principali: il tempo e l'esposizione a forti influenze ambientali.

In musica il tutto si traduce nell'abilità del collettivo di assimilare i più disparati linguaggi provenienti dal jazz, dalla classica e dal Rock e tentare di mapparli attraverso un'espressione davvero avvincente per l'ascoltatore che viene scaraventato in una foresta di ritmi e poliritmi, a volte dal sapore carioca come in Caliph dove la voce maschile e femminile si incastrano con eleganza, sostenuti da un potente riff pianistico e da un drumming in grado di passare attraverso molteplici sfumature di colore.

La malinconica atmosfera di Holocene o le miniature di Ryuujin sondano l'inconscio profondo, Ontake penetra invece nella tradizione brasiliana percorsa da Nana Vasconcelos negli anni passati per rileggerla in modo post moderno. Un breve notturno pianistico anticipa lo sperimentalismo di Obscura e Sub Zero tra svolazzi vocali e contrappunti continui prima del lavoro di micro variazioni di Origin e della libertà tra gli elementi nella catartica Magellan, sviluppo naturale alla ricerca di un sospirato equilibrio tra le forze in campo che trovano la loro forma e sostanza nella conclusiva Equilibrium, punto di arrivo dove "possibile ed impossibile sono complementari, grande e piccolo si caratterizzano a vicenda, l'alto si volge verso il basso, suono e rumore si integrano, prima e dopo si susseguono".

#Musica #recensione #argonautamagazine #jazz #NikBärtsch #RoninRhythmRecords #suisse #svizzera #zurigo #zurich #Ikarus #RamonOliveras #Punkt3 #LuccaFries #DuoHely #MoritzMeyer #StefanieSuhner #AndreasLareida #minimalismo #Chronosome

POST RECENTI