• Facebook - White Circle

ISCRIVITI AGLI AGGIORNAMENTI

©  Roberto Binda 2016 - Web design: neretto  - 

Heptachord

28/11/2016

Alessandro Bianco e Nicola Mogavero (Almendra Music) CD

 

Quella di scegliere tra repertori poco eseguiti e scarsamente incisi é il lavoro più stimolante e complesso dei giovani musicisti che approcciano alla classica contemporanea e insieme il terreno prediletto dalle etichette indipendenti per ritagliarsi uno spazio di curiosità ed interesse tra gli appassionati ormai stanchi delle scelte ormai scontate delle Major, intente ad offrire l'ennesima edizione di una sonata di Beethoven o di un concerto di Tchaikovsky. Ancora più ambizioso é il progetto di Almendra Music e del duo siciliano Heptachord, formato dalla chitarra di Alessandro Bianco e dal Sax Soprano di Nicola Mogavero che non avendo a disposizione materiale scritto espressamente per questi due strumenti devono moltiplicare i loro sforzi per scegliere quelle musiche in grado di valorizzare due strumenti che per caratteristiche risultano essere poco conciliabili a causa dell'ingombrante presenza del Sax rispetto a una chitarra non amplificata.

 

 

Ma la sintonia unita alla versatilità del duo hanno reso l'impossibile praticabile con risultati sorprendenti. Scegliendo tra le musiche del compositore greco Dimitri Nicolau (1946-2008) e di quello messinese Melo Mafali (1958) , Heptachord dischiudono il loro scrigno di antica e nuova mediterraneità. Partendo dai due movimenti di Grottadipinta, Op.200 di Nicolau, l'equilibrio e il rispetto dei ruoli si fa magia nel Prelude and First Dance dove l'ancestrale richiamo della terra si trasforma in tela naturale per dipingere scenari di natura espressionista sublimandosi nella successiva Summer's Dance, percussivo cambio di paesaggi sottolineati dal continuo dialogo tra i due strumenti. Trittico di Vulcano di Mafali é invece composizione più recente, ispirata all'arcipelago delle Eolie e trait d'union tra le caratteristiche timbriche e melodiche di Nicolau e la varietà ritmica del messinese. L'insieme tra le due composizioni forma un viaggio coerente tra le pieghe di una cultura millenaria, sempre in grado di rinnovarsi rimanendo fedele a se stessa e insieme uno stimolante percorso alla scoperta di autori poco conosciuti al grande pubblico eseguiti con qualità tecnica sopraffina da due musicisti in grado di far rivivere con questo progetto un patrimonio culturale di immenso valore.

 


 

 

Please reload

Emma Frank

08/01/2019

1/3
Please reload

POST RECENTI
Please reload

ARCHIVIO
Please reload

Le novitá di
questa settimana!