AM_logo_NEW_orangeORIZ.png
ARGONAUTA_logo_orange1.gif

Emil Brandqvist Trio


FALLING CRYSTALS (Skip Records) CD Distr. IRD

A un anno di distanza dall’acclamato “Seascapes” torna il trio del batterista svedese Emil Brandqvist affiancato dal Sjostromska String Quartet. Registrato e mixato agli Svenska Grammofon Studio di Göteborg da Ake Linton, conosciuto per le sue collaborazioni con gli E.S.T del compianto Esbjorn Svensson il nuovo album “Falling Crystals” ci riserva dodici perle di Jazz acustico, sofisticato e di gran classe. Atmosfere notturne, velate da una malinconia tipica del jazz contemporaneo scandinavo. Acquarelli disegnati attorno alle melodie fortemente evocative del pianoforte di Tuomas Turinen, sostenute dalla ritmica sempre precisa e mai banale del basso di Max Thornberg. L’incedere solenne di While we are here apre la strada ad uno struggente crescendo di archi, un basso pulsante prepara alla tensione di Soaring.

L’attenzione per la ricerca melodica, il desiderio costante a ridurre, decelerare per lasciare spazio all’immaginazione anche quando le strutture sono complesse come in Crystal, questi i tratti peculiari del Trio. Musica dal gusto cinematografico, la splendida The Sea begins to Freeze o la successiva Longing segnano l’apice intimista del disco prima che la luce della primavera (Early Spring) mostri chiaramente il risveglio della natura nella conclusiva Shine e splenda finalmente su tutte le cose.

#Musica #recensione #FallingCrystal #SjostromskaStringQuartet #AkeLinton #TuomasTurinen #MaxThornberg #SkipRecords #jazz #EmilBrandqvistTrio

POST RECENTI