Vijay Iyer & Wadada Leo Smith


A COSMIC RHYTHM WITH EACH STROKE (ECM) CD Distr. Ducale

Formatosi alla fine degli anni 60' nella Chicago dell'AACM di Muhal Richard Adams e successivamente nella Creative Construction Company con Anthony Braxton, Wadada Leo Smith ha segnato con la sua tromba i momenti più importanti del Jazz più libero. Negli anni non ha certo diminuito le sue apparizioni nei più importanti collettivi creativi, collaborando con Derek Bailey, Oliver Lake, John Zorn e Henry Kaiser tra i tanti. Arrivato ai 74 anni non ha perso la voglia e la forza di tuffarsi in nuovi progetti come questo "A Cosmic rhythm with each stroke" insieme al pianista newyorkese Vijay Iyer, trent’anni di differenza tra i due annullati dalla complicità attorno ad un’idea musicale affascinante. Costruire una lunga suite divisa in sette parti, ispirata al lavoro dell’artista indiana Nasreen Mohamedi.

Appoggiandosi sul pianoforte o sul Fender Rhodes di Vijay Iyer la tromba di Wadada Leo Smith disegna traettorie delicate alternate a nervosi scatti, momenti sospesi, estatici, dotati di un forte misticismo e improvvise fughe nel caos. Una musica dalla forte componente emozionale dove emerge una complicità invidiabile tra i due che si dividono i brani restanti. La magnifica intimità di Passages posta all’inizio del disco è firmata dal pianista e la conclusiva Marian Anderson è dedicata alla grande contralto americana. L’esperienza non si ferma al disco ma accompagnerà la più grande esposizione di opere e scritti dedicati a Nasreen Mohamedi al METROPOLITAN MUSEUM OF ART di New York.

#Musica #recensione #Jazz #America #AACM #WadadaLeoSmith #NasreenMohamedi #VijayIyer #ACosmicrhythmwitheachstroke #CreativeConstructionCompany

POST RECENTI
ARCHIVIO
Le novitá di
questa settimana!
  • Facebook - White Circle

ISCRIVITI AGLI AGGIORNAMENTI

©  Roberto Binda 2016 - Web design: neretto  -