VV.AA.


WAYFARING STRANGERS Cosmic American Music

(Numero Group Records) CD + 2LP

Il termine Cosmic American Music è stato coniato nel lontano 1968 dalla figura, prematuramente scomparsa (morirà a Joshua Three il 19 Settembre 1973), di Gram Parsons: con questo termine intendeva una integrazione totalitaria di country, blues, folk e rock che sino ad allora erano stati generi musicali assai distanti tra di loro.

Inizialmente con i Byrds (la sua influenza fu enorme nel seminale album "Sweetheart of the rodeo") ha poi sviluppato le sue idee con i fondamentali Flying Burrito Brothers con l’epocale "The gilded palace of sin" (del 1969) e successivamente con "Burrito Deluxe" (del 1970), con l’intento ben chiaro di modernizzare il classico country di Bakersfield (Buck Owens docet). Gram Parsons ha poi proseguito con splendidi risultati il suo percorso con due eccellenti album solisti: "GP" (del 1973)ed il postumo "Grievous angel" (del 1974) entrambi con l’importante presenza di Emmylou Harris. Nell’ombra di questo incredibile musicista c’era tutto un sottobosco di artisti e bands che per tante ragioni differenti non hanno avuto il privilegio di una carriera vera e propria ma hanno inciso solo una manciata di canzoni o, addirittura, solo un singolo 45 giri muovendosi nella stessa direzione da lui teorizzata.

La benemerita Numero Group sempre ineccepibile nelle opere di archeologia musicale come questa ha scovato 19 autentici tesori sommersi dalle inesorabili sabbie del tempo e li ha riportati alla nostra attenzione di ascoltatori ed appassionati. Tutti i brani inclusi in questo prezioso CD (o doppio LP, la confezione è, al solito, curatissima e con notevole mole di materiale storico) vanno dal '68 agli '80. La qualità media del materiale contenuto è altissima: si passa dalle soffici ed avvolgenti melodie di Mistress Mary agli intensi aromi epici dei Plain Jane e si prosegue tra la malinconia in levare nella perfetta fusione di folk e country degli Angel Oak e le delizie vocali dei Deerfield.

Solitamente le compilations di vari artisti presentano alti e bassi ma in questo caso specifico è davvero arduo scegliere dei brani in particolare perché ognuno di essi risplende con sue peculiarità tali da renderlo in qualche modo indispensabile. Realtà considerate dalla storia minori che meritano uno spazio di fianco ai grandi e riconosciuti maestri della musica del secolo scorso.

FABIO AVARO - Progettista Industriale per vivere, critico musicale (Rockerilla, Rumore, Buscadero,

Bassa Fedeltà, Sottoterra e chissà quante altre) per sognare e, soprattutto, vagabondo delle stelle a tempo pieno.

#Musica #recensione #WAYFARINGSTRANGERS #FlyingBurritoBrothers #CosmicAmericanMusic #GramParsons #FabioAvaro #PlainJane #MistressMary #AngelOak #Deerfield

POST RECENTI
ARCHIVIO
Le novitá di
questa settimana!
  • Facebook - White Circle

ISCRIVITI AGLI AGGIORNAMENTI

©  Roberto Binda 2016 - Web design: neretto  -