AM_logo_NEW_orangeORIZ.png
ARGONAUTA_logo_orange1.gif

City of the Sun


(Chesky) CD Distr. IRD

City of the Sun sono un giovanissimo trio strumentale di New York City composto da due chitarristi e un percussionista. Il loro disco d’esordio è una notevole scoperta di Chesky records, etichetta dedita a soddisfare le orecchie dei più fini audiofili grazie a incisioni in altà qualità. "To the sun and all the cities in between" è registrato con la tecnica binaurale ottenendo con l’uso delle cuffie un effetto tridimensionale del suono molto vicino a quello che si può ascoltare dal vivo. Eterea e sognante la musica di John Pita, Avi Snow e Zach Para è una perfetta colonna sonora per un viaggio lungo quelle strade secondarie che un tempo sulle cartine americane erano segnate in blu.

Si potrebbe pensare perfino di ripercorrere quell’itinerario circolare tracciato dallo scrittore William Least-Moon nel suo capolavoro Blue Highways che lo porta e riporta da Columbia, Missouri, a Columbia, attraverso le Caroline, il Texas meridionale, lo stato di Washington, il Montana e il New England. Viene in mente l’America periferica e provinciale ascoltando la melodia di Brothers, oppure Alvin Straight a bordo del suo trattore rasaerba in Straight Story di David Lynch sentendo la melodia di Those days are now. Il Sud, la frontiera e il deserto in Dance of the dead o nella Puerta Roja. Una sorta di “dream music” fatta di chitarre riverberate, atmosfere dilatate e un gusto Gypsy che rendono To the sun and all the cities un esordio suggestivo con la prospettiva di un lungo percorso sempre più affascinante.

#Musica #recensione #Cityofthesun #Chesky #Binaural #WilliamLeastMoon #JohnPita #AviSnow #ZachPara

POST RECENTI